Home Residenza Artistica
RESIDENZA ARTISTICA PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 17 Agosto 2013 16:33

 

Foto: Pablo Peron


COME NASCE LA RESIDENZA “CORPO TEATRALE”

La residenza artistica “Corpo Teatrale” è il frutto dell’incontro tra Stefania Mariano e l’attore regista brasiliano Marcelo Bulgarelli, membro del Teatro Torto di Porto Alegre dal 2007 e attore/ricercatore di biomeccanica teatrale.

L’incontro con questo attore brillante e vitale, sin dal 2009, ha dato origine a un profondo rapporto di scambio artistico e umano alimentato dalla condivisione di un medesimo desiderio: il desiderio artistico di realizzare un’arte basata sul gesto e di creare una totale relazione tra quello che siamo e l’arte che facciamo.

Grazie a un piccolo contributo regionale, che ha consentito di coprire le sole spese di viaggio, il talento artistico di Marcelo Bulgarelli ha raggiunto la Puglia per la prima volta, dall’11 febbraio al 15 marzo 2013, in occasione della residenza artistica “Corpo Teatrale”.


PERCHE’ UNA RESIDENZA CON MARCELO BULGARELLI

Le numerose e diverse dinamiche culturali presenti in Brasile rappresentano la ricchezza del lavoro artistico sviluppato da Marcelo, che attinge dai principi delle culture popolari.

Marcelo propone un allenamento fisico di base per la formazione dell’ “attore universale”: non esprime un proprio stile, ma un lavoro rivolto a tutti e utilizzabile indipendentemente dal tipo di arte che si intende fare.

Il processo di creazione basato sui principi della cultura popolare, non significa riprodurla, ma riformularla e ricrearla per mezzo del nostro corpo, che già attraverso la propria muscolatura e musicalità si fa portatore della nostra cultura.

Si tratta di un processo ancora poco sviluppato nel territorio salentino. Da qui nasce la voglia di avvicinare Marcelo al nostro territorio e l’idea di realizzare una residenza artistica per offrire un’opportunità di ricerca, sperimentazione, creazione e formazione ai nostri artisti locali.

Una residenza finalizzata alla produzione di uno spettacolo è uno strumento essenziale per gli artisti, per favorire il processo di creazione collettiva e per aprirsi al pubblico nel modo più sincero.

“Corpo Teatrale” è un progetto di ricerca multidisciplinare sui linguaggi contemporanei.

Mira a promuovere una forma artistica fondata sulla corporeità, sul gesto e sull’azione fisica, cercando di includere in forma integrale il desiderio di ogni artista. Un processo nel quale ciò che ogni artista vuole esprimere al mondo, si traduce nel gesto.


IL GRUPPO IN RESIDENZA

Siamo un gruppo di artisti salentini: attori, musicisti, coreografi/danzatori, scenografi, pittori, grafici, videomaker: Stefania Mariano (danzattrice), Claudio Prima (musicista), Emanuele Coluccia (musicista), Michela Marrazzi (attrice), Mariela Cafazzo (attrice).

L’anima multidisciplinare è la nostra forza più grande: valorizziamo le competenze e i lunghi anni di studio e lavoro dei singoli artisti, a sostegno di un gruppo che si distingue per la ricchezza delle sue risorse.

Siamo una Babele di linguaggi creativi che si sovrappongono e integrano, interferiscono, si ascoltano e collaborano a uno stesso concerto; così fa il corpo nell’azione teatrale, che suona una musica fatta di pause, tempi e controtempi.

Lavoriamo a ogni processo di realizzazione del nostro spettacolo, dalla produzione delle scenografie alla creazione di musiche originali, alla ricerca di contenuti autentici,  motivati da uno spirito di partecipazione profonda a questo progetto artistico.


LA NOSTRA MISSION

Applichiamo nel nostro lavoro i principi della Biomeccanica Teatrale, un sistema di educazione teatrale il cui punto centrale è il corpo dell’attore, visto come primo mezzo espressivo e creativo, principale strumento di comunicazione. Tali principi intervengono nel processo di creazione agendo sul prodotto artistico stesso, grazie a un uso più consapevole del proprio corpo da parte dell’artista.

Crediamo che ogni artista possa integrarli nella propria arte e che sia necessario favorire la conoscenza e l’applicazione di tale processo.

In questa prospettiva, ci proponiamo di essere un centro di produzione teatrale dedito alla ricerca e alla sperimentazione, all'insegna della contaminazione tra diversi linguaggi artistici ed espressivi e verso la creazione di nuovi codici.


STRUTTURA DEL PROGETTO E PROSPETTIVE DI SVILUPPO

Un progetto in 6 fasi

  1. 11 febbraio - 15 marzo: residenza condotta da Marcelo Bulgarelli.
  2. Marzo – Agosto: implementazione del lavoro di ricerca e produzione, a cura di Stefania Mariano.
  3. Settembre: secondo momento di residenza e lavoro con Marcelo Bulgarelli.
  4. Novembre - Febbraio: implementazione del lavoro di ricerca e produzione, a cura di Stefania Mariano.
  5. Marzo/Aprile 2014: residenza condotta da Marcelo Bulgarelli.
  6. Maggio/Dicembre 2014: implementazione del lavoro di ricerca e produzione.
  7. Gennaio 2015: residenza condotta da Marcelo Bulgarelli.
  8. 13 e 14 Febbraio 2015 prima nazionale dello spettacolo OLTREMUNDO al Teatro Comunale di Novoli -Lecce.

La nostra prospettiva è continuare a stabilire nuove relazioni sia sul territorio locale e nazionale, sia oltreoceano.

A questo proposito, la prima fase di residenza ha prodotto dei risultati significativi, lasciando emergere dei tratti in comune tra la cultura locale del gruppo di artisti e il mix di culture arrivato dal Brasile con Marcelo. Non si può parlare di un’unica cultura brasiliana, ma la sua ricchezza deriva da un miscuglio di radici culturali indigene, africane ed europee, inclusa quella italiana, molto forte principalmente nel sud del Brasile.

Esiste una relazione tutta da approfondire e sviluppare e questa iniziativa rappresenta l’inizio di un percorso che vuole mettere in relazione artistica i due paesi.


PARTNER E COLLABORATORI

Il progetto si avvale della collaborazione di numerose professionalità e organizzazioni locali. Sono partner del progetto Manifatture Knos, Accademia del Rinascimento Mediterraneo e Soundmaker Festival di Copertino.

Inoltre, molte altri collaboratori sostengono il progetto col proprio lavoro, affiancandoci nelle attività di comunicazione (Alessandra Caiulo), fotografia (Pablo Peron), video making (Lucio Toma), organizzazione e produzione (Annalisa Greco), distribuzione (Raffaella Romano), psico-interprete d’arte (Tiziana Dollorenzo Solari).

Il progetto nasce e resta aperto a sempre nuove collaborazioni, che finora ci hanno permesso di ottenere risultati notevoli con risorse molto limitate.


Progetto di teatro e di ricerca artistica. Estratto Spettacolo "OLTREMUNDO" Settembre 2013
Riprese Video: Lucio Toma

 

Per info

www.lafabbricadeigesti.it

Ultimo aggiornamento Mercoledì 11 Novembre 2015 08:11
 
 

Newsletter

: