Home Corpo In-Versi: la drammaturgia del gesto con Marcelo Bulgarelli e Stefania Mariano

Io Al Centro Childcare

Oceanic Verses

Chi è online

 31 visitatori online
Corpo In-Versi: la drammaturgia del gesto con Marcelo Bulgarelli e Stefania Mariano PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 10 Aprile 2019 09:08

 

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/50309887_10158139692824606_1574966611977175040_n.jpg?_nc_cat=103&_nc_eui2=AeHqajNCAIPd9llu9OLDHqCfQg_fDYlHYOUhSaHKOeA8HkMAFpe-4JMSZG4Z1pDZ5DjicIps6j_5Nun6aMN_SukKJoHJRQl_tphAwkCsKLXACA&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=14b99e333eefbb703805fff340450a1a&oe=5D4FA7A4

Il laboratorio, corpo centrale del percorso di studi e formazione ideato e organizzato da la Fabbrica dei Gesti all'interno de Open Call| Pratiche Corporee propone lo studio e la sperimentazione di pratiche corporee, per sviluppare la costruzione di una drammaturgia del movimento secondo i principi della Biomeccanica di Meyerhold con Marcelo Bulgarelli e Stefania Mariano presso Asdfluid Lecce.


CORPO IN-VERSI: LA DRAMMATURGIA DEI GESTI

Il seminario propone lo sviluppo di pratiche corporee per la comprensione e la costruzione di una drammaturgia del movimento.

Attraverso questa esperienza, si agirà su quei meccanismi che partecipano alla costruzione del significato nel corpo dell'attore, danzatore, perfomer, e quindi situarlo come possibilità di comunicazione, generatore di azioni e sensi.

Attraverso esercizi fisici specifici, con base ai principi della Biomeccanica de Meyerhold, verrà sviluppata l'idea di un corpo "in versi", che mira a stimolare la poetica e l'immaginazione della muscolatura alla ricerca della gestualità, narrativa e drammaticità, nell'espressione dell’artista.

Un corpo "inverso", al contrario, che mette in gioco, in relazione, il gesto con il suo significato. Il principio del contrappunto.

Un corpo "verso" l’altro per cercare il gioco, il dialogo e il contatto (compagno di lavoro, patner, pubblico).

Il laboratorio, dunque, rivolto a danzatori, performer, attori e a chiunque fosse interessato, intende promuovere la possibilità di nuove composizioni drammaturgiche del movimento, all'interno del sistema della biomeccanica.

La fine di questo processo si tradurrà nella presentazione di una scena o di una coreografia, risultato dell'articolazione tra lavoro pratico e fisico e composizione di una scrittura scenica.

Le procedure tecniche proposte si baseranno sui principi di Theatre Biomechanics, un sistema di educazione teatrale creato dall'attore e regista russo Vsevolod Meyerhold all'inizio del XX secolo. Questo sistema è composto da diversi principi che aiutano l'artista a sviluppare consapevolmente la sua arte, stimolando il processo creativo, organizzando e guidando l'attore / attrice / danzatore / danzatrice nello spazio, sviluppando l'economia dell'energia fisica stessa e dare ritmo e forma al movimento. Nel laboratorio, tutti gli esercizi mirano al corpo come mezzo espressivo, creativo e primario di comunicazione, e quindi fornisce un modo autoriale per ciascuno di sviluppare la propria narrativa nell'arte.

 


CALENDARIO:
1 febbraio dalle ore 18.30 alle 21.30
2 e 3 febbraio dalle ore 10,30 alle 13,30 (pausa pranzo) dalle 15,00 alle 18.00
3 febbraio dalle ore 19,00 dimostrazione di fine laboratorio

Scadenza iscrizione 30 gennaio 2019

Le iscrizioni dovranno avvenire entro e non oltre la data indicata per ogni rispettivo laboratorio alla mail compilando e allegando il form presente in ogni evento creato su Facebook. Per maggiori informazioni tutte le comunicazioni dovranno essere inviate a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure contattando 3475424126 (Stefania Mariano)


BIOGRAFIA DEGLI INSEGNANTI

Marcelo Bulgarelli è master in arti teatrali presso Universidade Federal do Rio Grande do Sul e si è laureato in teatro presso Universidade Estadual do Rio Grande do Sul. L'attore e regista nel 2002 ha iniziato i suoi studi con la Biomeccanica Teatrale, sistema di formazione creato da Meyerhold. Dal 2008 membro del Centro Internazionale biomecanic Meyerhold (Perugia - Italia), coordinato dal russo Gennadi Nikolaevic Bogdanov (discendente diretto di seconda generazione di Meyerhold) e Claudio Massimo Paternò. Presso il Centro Internazionale, ha partecipato a vari corsi di formazione specialistici, e attualmente lavora come attore, ricercatore e professore, insegnando un corso drammaturgia del movimento. Bulgarelli è attore / assistente Bogdanov in laboratori pratici tenuti in Brasile dal 2011. Nel 2018 partecipa del gruppo di studio Biomeccanica Teatrale Internazionale di Meyerhold, con la partecipazione di nove giocatori provenienti da quattro continenti. Nello stesso anno passa per coordinare il Gruppo Internazionale di Ricerca e Creazione di Meyerhold Centro (Italia, Canada e Brasile), con attività legate alla drammaturgia del movimento. Nel 2017 come attore e drammaturgo va la prima del spetacollo A2 Passi, del il Teatro Rakurs, diretto da Bogdanov (Russia) - una co-produzione Brasile / Italia. Nello stesso anno crea la dimostrazione tecnica "Le fiera delle azionni - i principi della Biomeccanica Teatrale di Meyerhold nella costruzione delle azioni", partecipando a festival in Brasile e Italia. Come attore, ha anche servito sullo spettacolo solo Dia desmanchado (direzione di Tatiana Cardoso), e per questo lavoro ha ricevuto il premio come miglior attore Açorianos del 2010. Dia desmanchado hai partecipato del SESC palco Giratório 2012, come pure hai partecipato ai festival importanti in tutto il Brasile. Nel 2014, con la Cia Mundu (SP), hai partecipato del spettacolo “A estrada”, con la orientazione scenica Viliam Docolomansky (farm in the Cave - Repubblica Ceca).
Dal 2013, Marcelo diventa attore e direttore artistico del gruppo La Fabbrica dato Gesti, nella città di Lecce, Italia, con la partecipazione di attori, ballerini e musicisti di grande importanza nel Salento, come Claudio Prima e Stefania Mariano. In questo gruppo, guidato Oltremundo spettacolo (Miglior spettacolo italiano nel 2016 - Crash Festival), e Arrivi e Partenze (2016), la prima volta nel Feverestival a Campinas-SP. Nel 2018, Marcelo è stato direttore e drammaturgo dello spatacillo Animali della Compagnia (Gruppo Le Creature di Firenze / Italia); Coreutica 2018 (musica e danza concerto nella città di San Vito, Italia - con La Fabbrica dei Gesti).
Come regista e drammaturgo, ha lavorato anche in altre assemblee, tra cui: Casa de Pólvora (2013), del gruppo Colher de pau, di Jaragua do Sul, in cui collabora dal 2011;


Stefania Mariano danzatrice, coreografa, ricercatrice e formatrice, presidente, direttrice artistica, de la Fabbrica dei Gesti di Lecce.
Counsellor in formazione e docente di danza e teatro nella scuola di Artiterapie, presso l' Istituto Gestalt di Puglia - IGP.
Segue da dieci anni il Professor Jean Claude Badard, ricercatore, formatore, esperto di biopsicosomatica e psicogenealogia, nel 2018 termina la formazione per terapeuti del Corso triennale in Biopsicosomatica, un lavoro di crescita personale un nuovo approccio alla malattia e ai comportamenti che tiene conto delle scoperte e delle ricerche nel campo della Biologia, della Psicosomatica, della Genetica, della Psicobiologia dei Gruppi familiari (ereditarietà psicogenetica).
Animatrice Socio-Culturale, collabora, dal 1998, con diverse comunità di immigrati, in particolare quella senegalese, e con gli artisti percussionisti Djibril N’Diaye Rose, Meissa Ndiaye, Saliou Samb, Mandiaye Ndiaye (attore/regista), Hadia Sow, Adja Seck (danzatrici), con i quali approfondisce un lavoro di studio e di ricerca musicale, sulle tecniche narrative dei griot e sulla danza africana.
Tra il 2000 e il 2003 si trasferisce a Milano e subito dopo a Roma, dove si forma, presso la Musical Actor's School Theater con: Sofia Amendolea (teatro); Lena Biolcati (canto e canto corale); Stefano Pantano
(scherma); Alfonso Paganini (danza classica e moder-jazz); Virna Paolocà (storia del teatro); Cesare Vangeli (tip-tap); Cinzia Alitto (dizione); Patrizia Troiani (canto lirico). Studia teatro-danza e composizione coreografica a Milano, con la ballerina/coreografa Susanne Linke, e si perfeziona seguendo i laboratori di DIDATTICA PER INSEGNANTI con la coreografa americana Paula Morgan e l’artista multidisciplinare, performer, regista, danzatore Khosro Adibi.
In continuo movimento, frequenta workshop, seminari, stage, masterclass, con maestri di fama internazionale in tutta Italia e all’estero, condividendo, con alcuni di essi, esperienze significativamente formative e feconde, che hanno contribuito, nel tempo, a ricercare una forma, un’espressione, uno stile, una tecnica, sempre più individuale, sviluppando un’anima transdisciplinare attraverso differenti linguaggi e pratiche corporee:
DANZA CLASSICA: Silvia Humailà, Joan Bosioc, Susanna Proia, Alfredo Rainò, Diego Ciavatti, Alba Buonandi, Laura Contardi, Josè Perez;
MODERN JAZZ: Anne Marie Porras, Francesco Squillaci, Hans Prona ;
DANZA CONTEMPORANEA E TEATRO DANZA: Riley Watts (Metodo Forsythe teorico-pratico); Colin Condor, Biondi Josè, Eugenio De Mello, Dino Verga, Raffaella Giordano, David Haugton, Gregor Lustek e Rosana Hribar, Simona Bertozzi; Giorgia Maddamma, RodolphoLeoni, Roman Arndt (Folkwang Universität der Künste); Malou Airaudo, Fernando Sules Mendonza, Jean Sasportes, Scott Jennings - (Tanztheaters Wuppertal); Compagnia Mundu Rodà (Brasile)
CONTACT IMPROVISATION: Dieter Heitkamp, Paolo Cingolani, Ruby Worth, Jean Hugues Miredin, Barbara Lucarini;
FLAMENCO: Brighitta Luisa Merki ,Mercedes Leon , Gloria Mandelik;
BIOMECCANICA TEATRALE: Marcelo Bulgarelli, Sergei Ostrenko;
DANZA BUTO: Yumiko Yoshioka;
COMPOSIZIONE COREOGRAFICA: Susanne Link, Oleg Soulimenko, David Zambrano, Adrian Russi;
DANZA CREATIVA PER BAMBINI Seminario didattico con Cristrine Hasting – Segni Mossi.
DANZATERAPIA: Barbara Isabella Turchi, metodo Maria Fux.
DANZA SUFI: Giovanni di Cicco.
TEATRO: Silvia Lodi, Sofia Amendola, Mandiaye Ndiaye, Marcelo Bulgarelli.
Nel 2007 fonda “la Fabbrica dei Gesti”, un contenitore d’arte, in continuo fermento, che accoglie diverse sensibilità artistiche attive nel territorio salentino, nazionale ed internazionale, sviluppando percorsi d’arte e di ricerca transdisciplinari, privilegiando lo scambio e l’interazione tra culture diverse, favorendo l’incontro, la sperimentazione e la progettazione partecipata con artisti di diversa estrazione e provenienza.
Nel 2012 inizia la sua collaborazione con l’attore/regista Marcelo Bulgarelli, con il quale, realizza la Residenza Teatrale “CORPO TEATRALE”, che accoglie artisti di diverse discipline artistiche, fino alla realizzazione dello spettacolo teatrale OLTREMUNDO vincitore de CrashTest_Collisioni di Teatro contemporaneo , per la regia di Marcelo Bulgarelli, con lo sguardo speciale di Adriane Gomes regista, attrice e professoressa dell'Università Statale de Londrina (Brasile). Lo spettacolo Promosso dal Teatro Pubblico Pugliese presso il Teatro Comunale di Novoli; Teatro Garibaldi di Gallipoli (Le); Rassegna Quarta Parte; Teatro del Cerchio di Parma; Collisioni di Teatro Contemporaneo Valdagno. Nel 2016 nasce una seconda nuova produzione, lo spettacolo di Musica e Danza ARRIVI E PARTENZE, regia Marcelo Bulgarelli, con Stefania Mariano (danzatrice/attrice), Claudio Prima (musicista). Lo spettacolo ha debuttato al Feverestival di Campinas Sao Paolo (Brasile), Canoas (Brasile); Novo Hamburgo (Brasile); Bento Goncalves (Brasile); Caxias do Sul (Brasile); Spazio Teatrale Compagnia MUndu Roda’ (Sao Paolo (Brasile); Coreutica, San Vito dei Normanni (Br);
Da oltre vent'anni promuove una forma artistica fondata sulla corporeità, sul gesto e sull’azione fisica, con un animo transdisciplinare.
Conduce diversi laboratori fondati sulla conoscenza e comprensione del proprio corpo, sulle sue risorse espressive/creative.

 

 
 

Newsletter

: